NAPOLEON MURPHY BROCK

Allevato dai nonni, il noto sassofonista e vocalista Napoleon Murphy Brock, apprende inizialmente la pratica del canto gospel, prima di studiare a scuola il clarinetto, per poi passare al sassofono tenore. Estremamente influenzato dal jazz, esordisce in piccoli gruppi di rhythm & blues e rock'n'roll e con un complesso denominato Gregarious Movement si esibisce nel circuito dei grandi alberghi, il che lo porta per un periodo alle Hawaii: in quel periodo viene casualmente ascoltato da Frank Zappa, che lo assume nel 1972 come vocalista e sassofonista, per rimpiazzare Sal Marquez. Dopo quattro anni nel complesso zappiano, riforma Gregarious Movement e collabora con il tastierista Gorge Duke. Nel 1983 ritorna a collaborare con Zappa fino al 1984. Partecipa a realizzazioni discografiche quali Apostrophe, Roxy & Elsewhere, One Size Fits All, Bongo Fury, Zoot Allures, Sheik Yerbouti, Thing-Fish, You Can't Do That On Stage Anymore. Appare anche in alcune raccolte di materiale registrato durante i concerti delle band di Zappa in quegli stessi anni. Interpretò il personaggio dell'Evil Prince nell'album-musical Thing-Fish, pubblicato da Zappa nel 1984.

Dopo la morte del chitarrista, avvenuta nel 1993, ha collaborato con la band The Grandmothers ed altri progetti musicali in omaggio allo stesso Frank Zappa quali Project Object e Dweezil Zappa. Nel 2009, il brano Peaches en Regalia (in origine appartenente all'album di Zappa Hot Rats) suonato da Brock con i Zappa Plays Zappa, vince la 51ª edizione dei Grammy Awards per la migliore performance di rock strumentale dell'anno. Nel 2011 Brock ha pubblicato This Is What Frank Zappa Heard, album che contiene brani registrati con una piccola band nell'agosto del 1973, la sera in cui Frank Zappa era tra gli spettatori e ascoltò per la prima volta Napoleon Murphy Brock. Oltre che come cantante e polistrumentista, Brock è conosciuto come compositore e produttore musicale.

RICCARDO FASSI

Nato a Varese, ha studiato musica al Liceo Musicale della sua città e si è poi diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Musica “L. Perosi” di Campobasso. Inoltre ha studiato composizione con Domenico Guaccero e Antonio Scarlato e ha partecipato a seminari jazz con Leo Smith, Gary Burton e Barry Harris. Nel 1983 ha formato la sua orchestra “Tankio Band” che esegue sue composizioni o progetti speciali come il tributo a Frank Zappa,  il  brillantissimo “Serial Killer” e il recente e originale lavoro sulla musica di Eric Dolphy. L’orchestra, tra le più importanti del jazz italiano, è stata  votata più volte dalla critica, nel referendum annuale indetto dalla rivista Musica Jazz,  tra le 10 migliori formazioni del jazz  nel 2007, 2005, 2003, 2002, 1996, 1991. Nel medesimo referendum del 2007 Riccardo Fassi è stato votato tra i migliori 10 compositori – arrangiatori del jazz italiano. Inoltre, è stato votato nel referendum JAZZiT AWARDS, negli anni 2012, 2013 e 2014 tra i migliori tastieristi e arrangiatori italiani. La rivista americana “Down Beat” ha valutato con 4 stelle il suo recente CD “Sitting in a Song”. Nel 2006 ha allestito un progetto per sestetto su musiche di Steve Lacy.

Riccardo Fassi è uno dei più interessanti ed affermati pianisti di jazz in Italia. Lavora da anni alle tastiere elettroniche dove esprime un’attitudine creativa e coloristica inusuale per il mondo del jazz. Il percorso creativo di Riccardo Fassi è stato caratterizzato da alcuni incontri fondamentali  con grandi  maestri del jazz e della musica improvvisata, che gli hanno dato molti spunti sul piano musicale ed umano stimolando la sua creatività e contribuendo a sviluppare una visione poetica molto originale. Come compositore e leader Fassi ha registrato 24 dischi di proprie formazioni, tra cui 7 con la Tankio Band, che hanno ricevuto entusiastiche recensioni, e vari interessanti cd con piccoli gruppi comprendenti Roswell Rudd, Steve Lacy, Gary Smulyan, Adam Nussbaum, Dennis Irvin, Steve Grossman, Antonello Salis, Brian Carrott, Flavio Boltro, Alex Sipiagin, Bill Elgart e numerosi dischi come collaboratore di progetti altrui.

GABRIELE MIRABASSI

Nella sua carriera ha spaziato tra il jazz e la musica classica, collaborando con numerosi artisti come Richard Galliano, John Taylor, Steve Swallow, Stefano Battaglia, Roberto Gatto, Rabih Abou-Khalil e Edmar Castañeda per quanto riguarda il Jazz. Nel campo della musica classica abbiamo John Cage, Mario Brunello, Andrea Lucchesini, Marco Rizzi, l'Orchestra Filarmonica Marchigiana, l'Istituzione Sinfonica Abruzzese, l'Orchestra d'Archi Italiana, la Banda Sinfonica do Estado de Sao Paoulo, l'Ensemble Conductus, Orchestra Bruno Maderna e molti altri. Inoltre ha collaborato anche in altri ambiti quali il teatro, la canzone d'autore e la danza insieme a Gianmaria Testa, Erri de Luca, Ivano Fossati, Sergio Cammariere, Mina, Giorgio Rossi, David Riondino e Marco Paolini. Negli ultimi anni ha iniziato a svolgere una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare Brasiliana e sudamericana in genere collaborando tra gli altri con Guinga, André Mehmari, Monica Salmaso, Sergio Assad, il Trio Madeira Brasil e l'Orquestra a Base de Sopro di Curitiba. Ha formato un suo personale trio denominato Canto di ebano che è stato premiato con il Premio della Critica Arrigo Polillo come Miglior disco dell'anno TopJazz 2008. Nel 2009 ha ricevuto una nomination come Best Jazz Act agli Italian Jazz Awards - Luca Flores.

 

LA TANKIO BAND

L’ orchestra, tra le più importanti del jazz italiano, e’ stata  votata più volte dalla critica, nel referendum annuale indetto dalla rivista Musica Jazz: nel 2007 è stata votata come una tra le 10 migliori  formazioni del jazz; nel 2005 al 7° posto, nel 2003 - 11° posto, nel 2002 -- 3° posto, nel 1996 - 2° posto  e nel 1991 al 3° posto. La formazione guidata da Riccardo Fassi  ha avuto un grande successo di critica e di pubblico per il temperamento ed il carattere originale delle sue proposte tra le quali spicca il formidabile  tributo a FRANK ZAPPA inciso nel cd “RICCARDO FASSI TANKIO BAND PLAYS THE MUSIC OF FRANK ZAPPA” (Splash Records). Inoltre, il progetto basato sulle musiche originali del nuovo cd “SERIAL KILLER” (Splash Records), una mirabile sintesi di jazz orchestrale, avanguardia, funk, melodie seducenti, improvvisazione e molto altro. Oppure, il nuovo recentissimo progetto sulle originalissime musiche di ERIC DOLPHY. L’orchestra può inoltre presentare vari progetti musicali attingendo al suo vasto repertorio;  da  Jelly Roll Morton e Duke Ellington a Monk e Mingus, dalle composizioni originali di Riccardo Fassi alle musiche da film di Morricone, Rota e Monty Norman (007 Theme).

Formata nel 1983 da Riccardo Fassi, la Tankio Band ha partecipato a tutti i più importanti Festival del Jazz in Italia. Tra i tanti: Ravenna Jazz ‘89 con Steve Grossman, Mara Jazz ‘93 con Kenny Wheeler, Eddie Lang Jazz Fest ‘93 di Monteroduni con Gary Smulyan, Roma Festival Villa Celimontana ’94, Clusone Jazz ’95, Festival Roccella Ionica ’95, Festival Jazz di Torbole ’96, Talos Festival Ruvo di Puglia ’96, Matera Jazziamoci ’97, Bari Big Band Festival ’98, Along Come Jazz Tivoli ’99 con David Fiuczynski, Civita Castellana ’99 con Enrico Rava, Jazz In Parco 2002 Nocera Inferiore con Enrico Rava, Arsonora 2003 al Castello di Celano(AQ), Suoni In Cava 2003 con Alex Sipiagin ad Apricena (FG), Società Aquilana dei Concerti  2003 al Castello dell’Aquila, Teatro Giordano di Foggia 2004, Festival di Tivoli 2004, Gubbio Festival 2004, Termoli Jazz festival 2005, Valmontone Jazz Festival 2004, 2005 e 2012, Roma Villa Celimontana 2007 con Antonello Salis, Talos Festival Ruvo di Puglia 2014 e molti altri …

Hanno collaborato con la Tankio Band:
Alex Sipiagin (nel 2003), Mark Dresser (1984-85), Bruno Tommaso (1986-87), Steve Grossman (1989-91), Kenny Wheeler (1993), Gary Smulyan (dal 1993 fino a oggi), Flavio Boltro (1990-95), David Fiuczynski (1999), Enrico Rava (dal 1999  ad oggi), Antonello Salis ( dal 1985 ad oggi), Gabriele Mirabassi (dal 2002 a oggi), Giancarlo Schiaffini (1989-94), Roberto Rossi (1991-96), Horacio “El Negro” Hernandez (1992-93), Rosario Giuliani (1995), Tony Scott (1991), Javier Girotto (1995-96), Riccardo Luppi ( dal 1989 fino ad oggi), Dave Binney (2005) e molti altri …


DISCOGRAFIA

1) Tankio Band - 1985 Splash Records

2) Il Principe - 1989 Splash Records
con Steve Grossman, Joy Garrison, Riccardo Luppi e Giancarlo Schiaffini

3) Notte - 1991 Splash Records
con Antonello Salis, Flavio Boltro, Roberto Rossi

4) R.Fassi Tankio Band Plays The Music Of Frank Zappa - 1995 Splash Records
con Antonello Salis, Flavio Boltro, Checco Marini, Riccardo Luppi

5) Serial Killer - 2001 Splash Records
con Enrico Rava, Antonello Salis, Ruben Chaviano

6) R.Fassi Tankio Band Plays The Music of Eric Dolphy - 2005 Splash Records
con Andy Gravish, Achille Succi

7) R.Fassi Tankio Band Seven Pieces For Large Ensemble - 2007 Splash Records
con Enrico Rava, Dave Binney, David Fiuczinski, Andy Gravish, Achille Succi, Riccardo Luppi

 

 

 

Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà di PRODUZIONI ARTISTICHE SOLARI (2015)